Scopriamo il nostro filamento TPU

Desideriamo fornirvi alcuni semplici accorgimenti per farvi stampare con soddisfazione il nostro filamento TPU o Poliuretano flessibile.

Il nostro filamento TPU da 1,75 mm è particolarmente indicato per oggetti in cui si esige una certa elasticità, o comunque per oggetti in cui il flusso d’uscita dall’ugello sia abbastanza regolare e non subisca significative variazioni di velocità. Dovete assolutamente tenere a mente la prima regola fondamentale per riuscire a stampare questo materiale: la velocità di stampa deve essere bassa!

Il nostro filo TPU non è indicato per la stampa di pezzi meccanici, nemmeno per oggetti troppo complessi e con dettagli sottili, perché essendo molto morbido, ogni volta che l’estrusore spinge il filamento nel nozzle, si comprime e piega per pochi istanti, causando un ritardo d’uscita nel flusso.

 

Ecco a voi l’elenco dei suggerimenti:

  •           La velocità di stampa preferibile è di circa 20/30 mm/s.
  •           Nello slicing non va abilitata la ritrazione e il nozzle wiping.
  •           Consigliamo riempimenti lineari rispetto ai riempimenti a nido d’ape.
  •           Non si consiglia la stampa di oggetti con profili molto complessi, con curve strette ed angoli aguzzi, oppure provare a stampare con velocità davvero molto bassa.
  •           Utilizzare adesivante composto con mescola vinilica (50% acqua 50 %vinavil).
  •           Delayering nullo.
  •           Non è rifinibile per abrasione o per termoablazione.
  •           Nel post produzione è piuttosto semplice da tagliare con bisturi (consigliato), invece rasoi e forbici sono meno consigliati.

 

...e per finire ecco come colorare il filo TPU

Il filamento TPU non è verniciabile con vernici rigide, vi consigliamo di utilizzare vernici gel, o comunque vernici che sul lungo termine mantengano una consistenza morbida ed elastica. Anche le vernici acriliche non aderiscono bene. Si ottengono buoni risultati con vernici basate su solventi più aggressivi: diluente nitro, o acetone, tipo lo smalto per unghie.

E come sempre: buon divertimento!

 

Il FILAMENTO è la linfa per la stampante 3D

In questo articolo condivideremo con voi alcune indicazioni su come identificare un filamento ABS e PLA di alta qualità.

Sia con il PLA che con l’ABS si possono realizzare oggetti incredibili dalle caratteristiche eterogenee. La chiave per capire quale materiale scegliere per realizzare un oggetto è quella di provare entrambi i materiali. Di seguito sono riportate quelle che, secondo il team di 3Dfilo, sono le caratteristiche più importanti per scegliere il filamento ABS oppure PLA.

 

Perché scegliere un FILAMENTO PLA

  • PLA (abbreviazione di acido polilattico) è un materiale derivato da amidi rinnovabili come il mais e la canna da zucchero.
  • E’ biodegradabile e non emette particelle tossiche (UFC) durante l’estrusione.
  • Produce un appena percettibile, ma molto gradevole, odore zuccherino quando si estrude.
  • A seconda delle specifiche della stampante, la temperatura di estrusione può variare tra 185 e 215 °C.
  • Gli oggetti stampati utilizzando PLA hanno una finitura leggermente lucida.
  • Il filamento PLA è meno soggetto a deformazioni durante la stampa ed è molto più “appiccicoso” dell’ABS.
  • Il filamento PLA inizia a diventare malleabile (punto di deflessione sotto carico) a circa 60 °C.
  • Il filamento PLA richiede un po’ più forza per essere estruso, in quanto ha un coefficiente di attrito superiore rispetto all’ABS.

 

Perché scegliere un FILAMENTO ABS

  • ABS (abbreviazione di acrilonitrile-butadiene-stirene) è una termoplastica comune (blocchi LEGO sono realizzati in ABS), ed è essenzialmente un derivato del petrolio.
  • ABS è più incline a produrre particelle tossiche (UFC) rispetto al PLA. Si raccomanda di areare bene i locali durante l’estrusione.
  • Produce un leggero odore di “plastica bruciata” quando il filamento viene estruso.
  • A seconda delle specifiche della stampante, la temperatura di estrusione può variare tra 220 e 240 °C.
  • Gli oggetti stampati con ABS hanno una finitura più lucida degli oggetti realizzati con filamento PLA.
  • Il filamento ABS inizia a diventare malleabile (punto di deflessione al calore) a circa 100 °C (perciò è più resistente al calore del PLA).
  • Il filamento ABS ha un basso coefficiente di attrito rispetto al PLA e richiede un po’ meno forza per estruderlo rispetto al PLA.

Ora che abbiamo evidenziato le maggiori caratteristiche del filamento PLA e ABS elencheremo alcuni parametri per scegliere un filamento per stampanti 3D di alta qualità.

 

Importanza del diametro “Tolleranza”

Quando si stampa utilizzando qualsiasi tipo di stampante FDM è importante capire che il software che controlla la stampante calcola il volume di estrusione in base al diametro del filamento, il diametro del vostro ugello estrusore e la velocità di estrusione (comunemente noti come portata - in mm/s). In sostanza, la stampante controlla il volume di plastica che viene spinto fuori dall'ugello ruotando la rotella estrusore. Se ha un diametro irregolare, il volume di materiale plastico estruso varia e il software non riesce a regolare l’estrusione compensando la variazione di diametro.

La tolleranza di un filamento descrive la variazione di diametro che è presente nel filamento che si utilizza. Ad esempio, il nostro filamento del diametro di 1,75 millimetri presenta una tolleranza del diametro di ± 0.03 mm.

Gravi problemi possono sorgere dal diametro del filamento incoerente ovvero oltre la tolleranza. Un esempio tipico è la fallita estrusione, una condizione in cui l'estrusore fallisce ed il filamento non arriva al punto riscaldato dell’ugello. Questo può verificarsi se il filamento diventa improvvisamente troppo sottile per il meccanismo di tensione che non riesce ad esercitare una sufficiente presa sul filamento da farlo scorrere. L'altro estremo è quando il diametro del filamento è improvvisamente troppo ampio e il motore estrusore non è abbastanza forte da spingerlo attraverso l’augello.

In realtà molti problemi di questa natura possono essere mitigati dal meccanismo di tensione che spesso viene applicato in modo dinamico sul filamento, indipendentemente dal suo diametro, utilizzando una molla.

In ogni caso affinché il meccanismo di tensione dinamico abbia effetto, la tolleranza del filamento dovrà essere <0,05 mm.

 

Attenzione al diametro interno della BOBINA

Abbiamo provato un sacco di produttori di filamenti diversi e ci siamo imbattuti in diversi tipi di bobine. Abbiamo scoperto che il design di alcune bobine può compromettere l'usabilità del materiale. Quando si utilizzano bobine in cui il diametro interno è relativamente piccolo (<100 mm), il filamento si srotola più difficilmente e in ogni caso, quando si raggiunge la fine di una bobina, il filamento diventa più difficile da srotolare e l'ingranaggio dell’estrusore può iniziare a scivolare. Questa situazione potrebbe essere superata aumentando la tensione dell’ingranaggio dell’estrusore, ma con troppa tensione la rotondità del filamento potrebbe essere compromessa. Per mantenere una configurazione costante e ridurre al minimo sforzo di estrusione, si consiglia una bobina con diametro interno superiore a 100 mm.

 

Come conservare il FILAMENTO

Se avete intenzione di acquistare filamento di alta qualità lo stoccaggio del filamento è importante. Il problema con la maggior parte della plastica (a prescindere dalla qualità) è che nel corso del tempo assorbe umidità, il che creerà piccole bolle d'acqua nel filamento stesso. Ciò comporterà la riduzione della qualità delle vostre stampe. 3Dfilo vi consiglia una strategia semplice per conservare il vostro filamento per stampanti 3D: acquistare alcuni bidoni di plastica e utilizzare un secchio di riso crudo come essiccante. Questo funziona molto bene per mantenere il filamento secco ed è abbastanza economico.

 

Highlights per l’acquisto del FILAMENTO

Abbiamo discusso alcuni parametri importanti da considerare quando si acquista filamento PLA e ABS. Di seguito è riportato un elenco di suggerimenti utili per l’acquisto:

  • Acquistare solo filamento la cui tolleranza sia inferiore a 0,05 millimetri, è il gold standard.
  • Acquistare solo filamento che dispone di un'eccellente rotondità (di solito questo viene fornito pure con eccellente tolleranza).
  • Il rocchetto utilizzato non deve avere un diametro interno inferiore ai 100 mm.
  • Acquistare solo filamento che viene adeguatamente imballato per proteggere le sue proprietà.
  • Assicurarsi che la persona che vende il filamento abbia esperienza con la stampa 3D. Alcune persone sono solo rivenditori e non sanno testare il loro prodotto. Prendetevi il tempo per porre le domande ai venditori e non accontentatevi di risposte vaghe o incomplete.

Buon divertimento!